Prof. Alessandro Palmieri    Professore di Urologia presso la Clinica Urologica dell'Università di Napoli Federico II    Studio Galleria Vanvitelli, 37    80129    NAPOLI   Telefono 081 5786858
 
video ed articoli Prof.Palmieri
Biografia
Andrologia
Urologia
FAQ - Domande frequenti
Siti consigliati
Contatti
Area riservata
Webmail
Trattamento onde d'urto
Andrologia
Eiaculazione Precoce

DEFINIZIONE
L’eiaculazione precoce (EP) viene definita come l’incapacità a controllare l’eiaculazione abbastanza a lungo da consentire alla propria partner di raggiungere l’orgasmo in almeno il 50% dei rapporti.

INCIDENZA
E’ la più comune disfunzione sessuale nell’uomo, interessando circa il 30% della popolazione maschile, può presentarsi sin dalle prime esperienze sessuali (EP primaria) o in epoca successiva (EP secondaria).
Parliamo di forme gravi per eiaculazione ante portam (prima dell’introduzione del pene in vagina) e per quelle che si verificano entro i 15 sec. o 3 spinte coitali), forme medie entro 1 minuto o 8 spinte, forme lievi con eiaculazione tra 1 o 2 minuti o dopo 10 spinte.


DIAGNOSI
La diagnosi dell'eiaculazione precoce, comprende una corretta raccolta anamnestica, generale e sessuologica, un accurato esame clinico, indagini di laboratorio, esami strumentali e neurologici. L'esame clinico è focalizzato sull'apparato genitale, in particolare sul pene, ed è mirato a rilevare anomalie congenite, o alterazioni del prepuzio e\o della lunghezza del frenulo.
L’esame clinico deve comprendere inoltre l'esplorazione rettale per rilevare l’eventuale presenza di infiammazioni responsabili dell’eiaculazione precoce, ma anche il tono dello sfintere anale, la sensibilità ed una mancata coordinazione dei muscoli del perineo.


Esami strumentali: oltre alla ecografia prostatica, esame irrinunciabile per evidenziare e monitorare anomalie ecostrutturali della prostata e delle vescicole seminali, esistono indagini ultra-specialistiche specifiche per l’inquadramento etiopatologico dell'eiaculazione precoce, tra cui ricordiamo il Viricare e la Biotesiometria.

TERAPIE MEDICHE
Attualmente l’unico farmaco disponibile è la Dapoxetina che è in grado non tanto di migliorare il tempo dell’eiaculazione ma il controllo di essa nel tempo


TRATTAMENTI ALTERNATIVI
Trattamento psicosessuologico, che consente lo sviluppo di una maggiore competenza nel gestire i tempi dell'orgasmo attraverso esercizi progressivi come lo "stop and start", tecniche di rilassamento e strumenti psicoterapeutici in un percorso strutturato e personalizzato con il supporto di uno psicologo-sessuologo.

 

 

 
  • Svizzera, pullman da Genova si schianta vicino a Zurigo: morta un'italiana, 44 i feriti - TGCOM
  • Roberto Fico: “Troppe fiducie? Ho parlato con Fraccaro: da gennaio meno decreti - Il Fatto Quotidiano
  • Incendio in appartamento, morta donna - Ultima Ora - Agenzia ANSA
  • Confonde Adriano Sofri con Cesare Battisti: la gaffe del senatore Pepe (Lega) - L'Espresso
    Leggi tutte le news