Prof. Alessandro Palmieri    Professore di Urologia presso la Clinica Urologica dell'Università di Napoli Federico II    Studio Galleria Vanvitelli, 37    80129    NAPOLI   Telefono 081 5786858
 
video ed articoli Prof.Palmieri
Biografia
Andrologia
Urologia
FAQ - Domande frequenti
Siti consigliati
Contatti
Area riservata
Webmail
   prenota la tua visita ora
FAQ - Domande Frequenti
Cos’è la prostata? Come è fatta e dove si trova? Qual è la sua funzione?
 
La prostata è una ghiandola dell’apparato riproduttivo maschile. Si trova sotto la vescica e davanti al retto (per questo la palpazione della ghiandola necessita dell’esplorazione rettale).
La sua funzione principale è quella di produrre la maggior parte del liquido seminale (costituito soprattutto da acqua, enzimi, sostanze che facilitano la sopravvivenza e la fertilità degli spermatozoi).
   
Ho l’impressione che il mio pene sia troppo piccolo e temo che questo mi possa portare dei problemi nei rapporti sessuali. Quali sono le dimensioni minime per un pene normale ?
 
La paura di avere un pene eccessivamente corto è molto comune nei maschi, soprattutto in giovane età. Spesso è scatenata dal confronto con i coetanei (sindrome da spogliatoio) o con attori di film pornografici. Nella maggior parte dei casi è una preoccupazione infondata: c’è una grossa variabilità nelle dimensioni del pene flaccido e di solito sono le aspettative del maschio ad essere eccessive.
C’è da considerare inoltre come la lunghezza in erezione possa raddoppiare e come di solito peni più brevi abbiano un maggiore incremento dimensionale in fase rigida.
Attualmente si definisce micropene un organo genitale statisticamente al di sotto della norma di almeno due deviazioni standard. Il micropene quindi è definito come un pene lungo meno di 7 cm circa in stato di erezione, di solito è causato da deficit ormonali o sindromi genetiche.
   
Ho 58 anni e il mio medico ha notato una prostata molto ingrossata che mi ostacola durante la minzione. Uno specialista mi ha proposto un intervento di resezione prostatica. Sono preoccupato per le conseguenze che potrà avere sulla mia sessualità. Che rapporti ci sono tra la prostata e il sesso ?
 
La prostata non interviene direttamente nel meccanismo dell’erezione ma solo in parte in quello eiaculatorio. In alcune condizioni patologiche (stati infiammatori, infezioni, ecc.) l’alterazione di questa ghiandola può influire sulla sessualità soprattutto provocando senso di calore o dolore sovrapubico durante il rapporto e alterazioni dell’eiaculazione.
Gli interventi disostruttivi (che hanno lo scopo di migliorare il flusso dell’urina) non hanno conseguenze sull’erezione e sul rapporto sessuale; in una certa percentuale di casi provocano però l’assenza dell’eiaculazione senza compromettere in alcun modo l’orgasmo.
Alterazioni dell’erezione invece si possono avere dopo interventi di chirurgia per tumore prostatico (prostatectomia radicale), ma è tutta un’altra storia!
   
Ho notato da alcuni mesi una leggera curvatura del pene in erezione. Durante alcuni rapporti inoltre ho avuto una sensazione di dolore locale quando il pene era eretto. Di cosa si tratta?
 
Frequentemente la comparsa improvvisa o graduale di una deviazione del pene in erezione può essere causata dalla malattia di La Peyronie o Induratio Penis Plastica. Si tratta di una alterazione di alcuni involucri del pene che vanno incontro ad infiammazione e a successiva calcificazione. Successivamente si ha la formazione di placche fibro-calcifiche sull’asta con accentuazione della curvatura. E’ una malattia relativamente poco diffusa che tende ad essere ingravescente e a peggiorare con l’andare del tempo. Vari tipi di terapie possono essere attuate dall’urologo per fermare la progressione e portare ad un miglioramento sintomatologico.
   
Mi è stato diagnosticato un frenulo breve. Il medico mi ha proposto un intervento chirurgico di correzione. Che differenza c’è con la circoncisione? O sono la stessa cosa?
 
Per frenulo breve o corto si intende una anomala brevità del frenulo (il filetto che si trova sotto la testa del pene o glande) che può traumatizzarsi e rompersi durante l’atto sessuale; in alcuni casi può determinare eiaculazione precoce o , quando è più pronunciato, la curvatura verso il basso della testa del pene. La correzione si effettua tramite un piccolo intervento (frenuloplastica). La circoncisione invece consiste nella rimozione della pelle parziale o totale che ricopre il glande e viene praticata, oltre che per motivi religiosi, anche nei casi in cui questa pelle in eccesso crei difficoltà durante l’erezione.
   
Ho sentito molto parlare dell’esame del PSA in relazione al cancro della prostata. In cosa consiste e a che serve?
 
Il PSA è una sostanza prodotta in condizioni normali dalla prostata che si ritrova nel sangue. Il dosaggio è possibile tramite un semplice prelievo sanguigno. Il suo valore aumenta in situazioni di alterazione dalla ghiandola (infiammazioni, ascessi, infezioni, tumore) ma anche semplicemente in seguito a lunghi periodi trascorsi in posizione seduta. Nella pratica viene utilizzato dopo i 50 anni come marker per il tumore prostatico. Va sottolineato che il solo riscontro di un valore alterato non indica necessariamente un tumore, richiede però un approfondimento urologico. Data la sua importanza si consiglia, negli uomini dopo il 50° anno di età, il dosaggio del PSA e la visita urologia per effettuare una prevenzione del tumore prostatico almeno una volta all’anno.
   
Ho 63 anni e mi è stata diagnosticata una iperplasia prostatica benigna. Di cosa si tratta? C’è qualche relazione col tumore?
 
L’ iperplasia prostatica benigna (IPB) è una condizione di ingrossamento della prostata comune a tutti gli uomini dopo i 50 anni di età. La prostata aumenta di dimensioni e può provocare, tra gli altri sintomi, una ostruzione all’emissione di urina, una aumentata frequenza delle minzioni e la necessità di alzarsi durante la notte per urinare.E’ una condizione assolutamente benigna che non ha nessuna relazione col tumore prostatico ed è suscettibile di terapia medica e chirurgica.
   
  • This RSS feed URL is deprecated
  • Muore a 14 anni per un aneurisma «Ci dicevano che era solo stress» - Corriere della Sera
  • Ritirato un lotto di Atorvastatina Il farmaco che abbassa il colesterolo - Corriere della Sera
  • Tragica storia di Laura e Marco, malattia senza nome: la diagnosi arrivata dopo 30 anni - News Italiane
    Leggi tutte le news